Altraidea-Cuneo.it periodico on line di informazione e di cultura

L'intelligenza dei dati: primi calcoli

di Piero Giuseppe Goletto

Proviamo a calare nel concreto alcune attività che si svolgono per elaborare e consentire interpretazioni dei dati. Ci riallacciamo in questo al precedente articolo sulla F1.

Prendiamo in considerazione la classifica e i due piloti di punta: Vettel (VET) e Hamilton (HAM). Le due sigle tra parentesi sono quelle adoperate dal servizio cronometraggio; le useremo anche noi nelle tabelle. Proponiamo subito la prima, null’altro che la classifica dopo il GP d’Inghilterra, decima gara della stagione.

 

 

  AUS BAH CHN AZE ESP MON CAN FRA AUT UK  
                       
Vettel 25 25 4 12 12 18 25 10 15 171  
Hamilton 18 15 12 25 25 15 10 25 0 163  


 

 

Possiamo agevolmente computare la media (come si faceva a scuola coi voti: si fa la somma, alla voce “TOT”, e si divide per il loro numero, perciò 10). Vettel (VET) fa segnare una media di 17,1 punti per gara; Hamilton (HAM) una media di 16,3 punti. Nel momento in cui confrontiamo queste medie con il regolamento sportivo della F1 cogliamo che è come se entrambi i piloti avessero sempre concluso le gare ora al 2° ora al 3° posto. Tuttavia si registrano 4 vittorie per Vettel e 3 per Hamilton. Diventa allora importante approfondire lo studio di questi dati, perché la media da sola non ci offre che una prima rappresentazione degli esiti della stagione (ed è una rappresentazione davvero approssimativa) . Ci occorre verificare quali siano il punteggio minimo e il punteggio massimo per ciascuno dei piloti. Qui si deve necessariamente tenere conto che minimo e massimo variano dopo ogni gara.

Ad esempio, dopo la seconda gara della stagione per Vettel minimo e massimo coincidevano a 25 punti (2 vittorie) mentre per Hamilton il minimo era sceso a 15 punti contro un massimo di 18 punti. Dopo il GP di Gran Bretagna si ha questa situazione: per entrambi il massimo risultato è dato da 25 punti avendo entrambi i piloti vinto gare; il minimo punteggio conseguito da Vettel è pari a 4 punti, per Hamilton si registrano 0 punti nel Gp Austria.

Abbiamo due strumenti per approfondire lo studio di questi dati: il primo è prettamente sportivo e si basa sul conteggio dei “podi” ottenuti, cioè dei primi, secondi e terzi posti. Sono 6 per Vettel, 5 per Hamilton. Il secondo criterio si basa sulla valutazione dello scarto quadratico medio. Ecco la formula:

 

 

Stiamo misurando di quanto varia la prestazione del pilota (utilizzando i punteggi di ciascuna gara) ed attraverso la media e lo scarto quadratico medio ne sintetizziamo la capacità e i miglioramenti.

Se non c’è dubbio alcuno sul massimo risultato ottenibile, stiamo infatti parlando di campioni del mondo, diventa rilevante capire quale possa essere il risultato minimo che ciascuno dei due piloti può conseguire. Questo dato si ricava sottraendo dalla media lo scarto quadratico medio: per Vettel tale scarto è di 7,6 punti, per Hamilton di 7,8 punti (pesano gli 0 punti dell’Austria). Per Vettel il risultato minimo che emerge da questo calcolo statistico è di 9,4 punti, poco sotto il punteggio che spetta a chi arriva in 5° posizione; per Hamilton è di 8,4 punti, corrispondente al 6° posto.

Tutto questo ci permette di esprimere anche un giudizio di natura sportiva: dopo la decima gara della stagione non è possibile individuare il potenziale campione del mondo; la differenza minima nelle medie e nello scarto quadratico medio conferma, con i numeri, che in questa stagione come altre forse mai nel recente passato diventa di fondamentale importanza racimolare ogni punticino. Sotto questo aspetto la F1 di oggi è simile a quella degli anni ’70, che era dominio di persone che gestivano in modo molto razionale la gara come è il caso di Niki Lauda. Non a caso Lauda ora è un manager del team Mercedes di Formula 1.

Partly Cloudy

7°C

Cuneo

Partly Cloudy

Humidity: 79%

Wind: 9.66 km/h

  • 15 Nov 2018

    Partly Cloudy 13°C 6°C

  • 16 Nov 2018

    Rain 9°C 6°C

Partly Cloudy

12°C

Nizza

Partly Cloudy

Humidity: 83%

Wind: 17.70 km/h

  • 15 Nov 2018

    Partly Cloudy 18°C 11°C

  • 16 Nov 2018

    Partly Cloudy 17°C 10°C