Seleziona una pagina

La Torre Civica illuminata di blu per sensibilizzare sulla neurofibromatosi

15/05/2024 | Cronaca Cuneo

La Torre Civica illuminata di blu per sensibilizzare sulla neurofibromatosi

Il Comune di Cuneo aderisce alla Giornata internazionale dedicata a  questa malattia rara e incurabile

Il Comune di Cuneo aderisce alla Giornata internazionale sulla neurofibromatosi, evento per sensibilizzare l’opinione pubblica su questa malattia rara e incurabile, in calendario venerdì 17 maggio. L’associazione di pazienti “Linfa Odv – Lottiamo insieme contro le neurofibromatosi”, organizza una serie di iniziative, tra queste la campagna denominata “Accendi una luce sulla NF – Shine a Light on NF”, in programma dal 17 al 22 maggio; in tale occasione le città aderenti illuminano simbolicamente un monumento di blu o di blu/verde (i colori “ufficiali” delle neurofibromatosi). Cuneo illuminerà la sua Torre Civica con i colori indicati nei giorni dal 20 al 22 maggio, come segno tangibile dell’adesione.

Che cos’è la neurofibromatosi

 La neurofibromatosi è una malattia rara che si manifesta in diverse forme: neurofibromatosi di tipo 1, di tipo 2 e schwannomatosi, per le quali ad oggi non esiste una cura. Talvolta la NF è visibile: i pazienti sono coperti da macchie cutanee (caffè, latte…), altri hanno tumori (neurofibromi), spesso sfiguranti, lungo i nervi del corpo. Altre volte, la NF è invisibile, ma i pazienti dall’aspetto apparentemente sano convivono con un dolore lancinante. Molti hanno gravi difficoltà di apprendimento, altri perdono l’udito o la vista, altri ancora sviluppano tumori e sono costretti a sottoporsi a chemioterapia e numerosi interventi nel corso della  vita.

Dal 17 al 19 maggio la Torre s’illumina di magenta per Eseo

Cuneo accenderà la luce blu dal 20, in quanto sono già state accordate altre illuminazioni nei giorni precedenti. In particolare, nelle serate dal 17 al 19 maggio, è prevista l’illuminazione color magenta a sostegno dell’associazione ESEO, per sensibilizzare sull’esofagite eosinofila e le patologie gastrointestinali eosinofile.

Ultimi articoli

Contattaci

Scrivici attraverso il formulario o chiamaci